Say: Thank You!

Dì "Grazie!

Esprimere gratitudine interiorizza le buone vibrazioni e aiuta a ridurre i sintomi della depressione. La parola gratitudine deriva dalla parola latina gratia, che significa grazia, grazia o gratitudine (a seconda del contesto). In un certo senso, la gratitudine racchiude tutti questi significati. La gratitudine è un apprezzamento grato per ciò che noi come individui riceviamo, sia tangibile che intangibile. Con gratitudine, riconosciamo la bontà della nostra vita. In questo processo, di solito riconosciamo che la fonte di quella bontà risiede almeno in parte al di fuori di noi stessi. Di conseguenza, la gratitudine ci aiuta anche a connetterci a qualcosa di più grande di noi stessi come individui, che si tratti di altre persone, della natura o di un potere superiore.


Nella ricerca in psicologia positiva, la gratitudine è fortemente e costantemente associata a una maggiore felicità. La gratitudine ci aiuta a provare emozioni più positive, ad assaporare buone esperienze, ad affrontare le avversità, migliora la nostra salute e costruisce relazioni forti.

Sentiamo ed esprimiamo gratitudine in diversi modi. Possiamo applicarlo al passato (recuperando ricordi positivi ed essere grati per elementi dell'infanzia o benedizioni passate), il presente (non dare la fortuna per scontata come viene) e il futuro (mantenendo un atteggiamento fiducioso e ottimista). Indipendentemente dal livello intrinseco o attuale della gratitudine di qualcuno, è una qualità che gli individui possono coltivare ulteriormente con successo, ed è per tutti.

Come possiamo praticare la gratitudine in modi piccoli e semplici?

Scrivi una nota di ringraziamento. Puoi renderti più felice e coltivare la tua relazione con un'altra persona scrivendo una lettera di ringraziamento in cui esprimi il tuo piacere e apprezzamento per l'impatto di quella persona sulla tua vita. Invialo, o meglio ancora, consegnalo e leggilo di persona se possibile. Prendi l'abitudine di inviare almeno una lettera di gratitudine al mese. Ogni tanto, scrivine uno a te stesso.

Grazie a qualcuno mentalmente. Non hai tempo per scrivere? Può essere utile pensare a qualcuno che ha fatto qualcosa di carino per te e ringraziare mentalmente l'individuo.

Tieni un diario della gratitudine. Prendi l'abitudine di scrivere o condividere con una persona cara pensieri sui doni che hai ricevuto ogni giorno.

Conta le tue benedizioni. Scegli un momento ogni settimana per sederti e scrivere delle tue benedizioni, riflettendo su ciò che è andato bene o su ciò per cui sei grato. A volte è utile scegliere un numero, ad esempio da tre a cinque cose, che identificherai ogni settimana. Mentre scrivi, sii specifico e pensa alle sensazioni che hai provato quando ti è successo qualcosa di buono.

Medita. La meditazione consapevole implica concentrarsi sul momento presente senza giudizio. Sebbene le persone spesso si concentrino su una parola o una frase (come "pace"), è anche possibile concentrarsi su ciò per cui sei grato (il calore del sole, un suono gradevole, ecc.).

Esercizio di gratitudine ogni sera. Prima di andare a letto, dedica cinque minuti e rifletti sulla tua giornata e sulle 5 cose di cui essere grato. In questo modo la tua mente si concentra automaticamente su ciò che è buono piuttosto che sul contrario, e dà una bella sensazione di soddisfazione e apprezzamento per ciò che hai effettivamente ottenuto nella tua vita.

La gratitudine è un potente catalizzatore di felicità: è la scintilla che accende un fuoco di gioia nella tua anima.

Fonte:

https://www.health.harvard.edu/healthbeat/giving-thanks-can-make-you-happier

 

 

Torna al blog